Lo smaltimento della caldaia

Lo smaltimento della caldaia

La vita media di una caldaia è di circa 15 anni. Trascorso questo periodo di tempo, occorre sostituire l’impianto per dotarsi di una caldaia più moderna e a norma.

La vita media di una caldaia è di circa 15 anni. Trascorso questo periodo di tempo, occorre sostituire l’impianto per dotarsi di una caldaia più moderna e a norma. Lo smaltimento della caldaia vecchia deve essere effettuata in centri appositi e secondo i dettami previsti dalla normativa vigente. Dal 2015 è obbligatorio rimpiazzare tutte le vecchie caldaie con quelle a condensazione, in grado di recuperare i fumi di scarto e evitare l’emissione di sostanze nocive in atmosfera. Installare una nuova caldaia comporta notevoli vantaggi non solo sulla bolletta, ma anche nel rendimento: inoltre, si può accedere alle detrazioni fiscali e alle agevolazioni che rendono molto conveniente l’acquisto di un nuovo impianto di riscaldamento. 

La caldaia e lo smaltimento dei rifiuti speciali

La caldaia rientra nella categoria dei rifiuti denominati RAEE, che include tutte le apparecchiature elettriche ed elettroniche, come frigoriferi, forni, lavatrici, cappe da cucina, climatizzatori, ma anche tostapane, cellulari e molto altro. Secondo quanto stabilito dalla normativa vigente in materia di rifiuti, nel momento in cui un elettrodomestico giunge alla fine del suo ciclo di vita deve essere smaltito in maniera specifica, attraverso trattamenti mirati a evitare la dispersione nell’ambiente di sostanze nocive e inquinanti. Per questo, anche le caldaie devono essere sottoposte a tutti i passaggi relativi allo smaltimento dei rifiuti speciali e non possono essere considerate come rifiuti normali. L’opportuno trattamento dei rifiuti RAEE consente, inoltre, di riciclare parte dei componenti di una caldaia, recuperandone materiali che possono essere riutilizzati dall’industria per la produzione di nuovi prodotti. 

I siti con autorizzazione allo smaltimento dei rifiuti RAEE

Per lo smaltimento delle caldaie e dei grandi elettrodomestici, si può scegliere tra due opzioni: in entrambi i casi si tratta di soluzioni a norma di legge, con le opportune autorizzazioni allo smaltimento dei rifiuti RAEE. La prima strada da percorrere è informarsi se nel comune di residenza in cui si vive è presente un’isola ecologica o attivo un servizio di raccolta a domicilio per questo tipo di rifiuti. In questo caso, si può richiedere e prenotare il ritiro direttamente a casa, che può avvenire gratuitamente o dietro il pagamento di una piccola cifra. Dunque, smaltire una caldaia vecchia risulta molto più semplice del dover abbandonare apparecchiature di questo genere lungo le strade o nelle campagne, inquinando l’ambiente e compromettendo la bellezza dei paesaggi naturali. La seconda opzione per disfarsi in tutta tranquillità di una caldaia vecchia è usufruire del servizio “uno contro uno”, introdotto dal Decreto Ministeriale 65/2010. In questo caso, il commerciante da cui si acquista il nuovo generatore di calore è tenuto per legge a ritirare la vecchia caldaia, in maniera assolutamente gratuita. 

Il trattamento rifiuti RAEE e delle caldaie

I rifiuti RAEE e le caldaie necessitano di procedimenti specifici per essere smaltiti in maniera corretta e secondo quando indicato dalla Legge. Un idoneo e corretto trattamento dei rifiuti speciali, quali apparecchiature elettriche e elettroniche, permette di proteggere l’ambiente dall’emissione di sostanze nocive, inquinanti e pericolose per la salute dell’uomo. Un altro importante aspetto da valutare è la possibilità di riciclare alcune componenti di caldaie e elettrodomestici, che possono essere riutilizzate dalle industrie per la produzione di nuovi prodotti. Lo smaltimento dei rifiuti RAEE presso centri idonei consente di riciclare principalmente rame, acciaio, alluminio o plastica, abbattendo i costi di produzione e del prodotto finito. Scegliere di non abbandonare gli elettrodomestici e le caldaie, ma di affidarsi a centri di raccolta specifici o al proprio rivenditore di fiducia per lo smaltimento può fare la differenza per un mondo più pulito, sano e bello.

0 0
Feed