Gli step per smontare un macchinario industriale

Ecco quali sono i passaggi per smontare un macchinario industriale: dallo spegnimento di tutti i punti di collegamento fino all’imballaggio finale.

I primi step per smontare un macchinario industriale

Il primo step per smontare un macchinario industriale consiste nel segnare tutti i suoi punti di collegamento. In questo modo li si potrà poi rimontare o riallacciare correttamente senza incontrare difficoltà. La seconda fase prevede lo smontaggio delle parti perimetrali secondarie e a seguire quello di eventuali corpi centrali. È fondamentale controllare che tutte le parti secondarie siano riposte ordinatamente sulla macchina centrale. La codifica e la marcatura delle singole parti e dispositivi svolge un ruolo chiave quando si punta a smontare un macchinario industriale per ricollocarlo altrove. Qualsiasi errore durante questo processo, come può essere la mancata codifica di un singolo componente, può comportare significative difficoltà nel successivo montaggio dell’apparecchiatura.

Le ultime fasi per lo smontaggio di un macchinario industriale

A questo punto dello smontaggio di un macchinario industriale si dovrà verificare che tutti i collegamenti siano stati smontati ove è necessario. Parliamo di quelli elettrici, idraulici, del gas, ecc. Ora si dovrà imballare l’apparecchiatura stessa con cura, utilizzando i mezzi di sollevamento più congrui in base al peso di ciò che si deve movimentare. Dato che questi macchinari solitamente non hanno dimensioni standard, spesso può essere necessario ideare e costruire casse di movimentazione speciali. Infine si passa all’ultima fase dello smontaggio di un macchinario industriale, il trasporto. Esso deve essere effettuato in condizioni appropriate al fine di ridurre al minimo il rischio di danni a componenti e dispositivi.

I motivi dello smontaggio di un macchinario industriale

Sono molteplici i motivi che portano allo smontaggio di un macchinario industriale. Il più frequente è il trasporto dell’apparecchiatura stessa dall’azienda che lo ha disegnato e prodotto sino all’impresa che ne ha commissionato la sua realizzazione. Molto comune è anche la compravendita di un macchinario che può avvenire tra due imprese. Lo smontaggio delle apparecchiature riveste anche un ruolo fondamentale se l’azienda trasferisce la propria produzione in un altro sito. La situazione per alcuni versi invece cambia se i motivi dello smontaggio del macchinario industriale hanno a che fare con la rottamazione dello stesso. Si può arrivare a questa decisione perché ormai l’apparecchiatura dispone di tecnologie obsolete o perché non più funzionante. In tali casi si potrà riporre una minore cura soprattutto per quel che riguarda le fasi centrali di codifica dei vari pezzi.

Chiama ora!